Sangiovese - Azienda agricola Di Marzio

Di Marzio
Azienda agricola biologica
Azienda agricola Biologica
Azienda agricola biologica
Azienda agricola biologica
Vai ai contenuti
Le uve
SANGIOVESE

ORIGINI
Il vitigno Sangiovese è conosciuto con questo nome fin dal 1500 ma la sua origine è probabilmente più antica. Si parla addirittura di origini etrusche; in particolare sembra provenire dalla zona a nord del Tevere e a sud dell’Arno, da cui si sarebbe poi diffuso oltre l’Appenino, fino ad interessare le colline romagnole ed emiliane.
Anche le origini del nome sono incerte e varie sono le teorie: alcuni sostengono derivi da “sangiovannese” in quanto originario di San Giovanni Valdarno; altri lo fanno risalire a forme dialettali cioè da “san giovannina” uva primaticcia dato il suo precoce germogliamento a fine giugno per la festa di san Giovanni Battista), chi sostiene derivi da”sanguegiovese”, ossia “sangue di Giove” in quanto proveniente dal Monte Giove nei pressi di Santarcangelo di Romagna.

CARATTERISTICHE AMPELOGRAFICHE
GERMOGLIO: apice del germoglio espanso oo semi-espanso, aracnoideo, di colore verde lucido.
FOGLIA: di media grandezza, pentagonale, quinquelobata e talvolta trilobata. Lembo generalemente piano, piuttosto sottile, con superficie liscia.
GRAPPOLO: di grandezza medio-piccola, forma conico piramidale con una o due ali; di aspetto più o meno compatto.
ACINO: di media grandezza. Subrotondo talvolta quasi ellissoidale, di forma regolare, piuttosto uniforme. Buccia molto pruinosa, di colore nero violaceo, consistente ma non molto spessa.

CARATTERISTICHE COLTURALI
Vitigno molto generoso e quindi eccessivamente produttivo, soprattutto nei terreni fertili, profondi e freschi. Predilige terreni tendenzialmente siccitosi che garantiscono un contenimento di vigore e l’ottimizzazione della maturazione. Al contrario i terreni umidi in maturazione oltre ad abbatterne la qualità condizionano negativamente in termini di sanità dell’uva.
Maturazione tardiva.

MALATTIE
Mediamente sensibile alla peronospera, più sensibile all’oidio e al marciume. Molto sensibile agli acari, meno alle tignole e cicaline, va soggetto al mal dell’esca. Teme la botrite soprattutto nei cloni a grappolo eccessivamente compatto.

CARATTERISTICHE ENOLOGICHE
Vitigno nobile per la vinificazione in purezza, dove trova la sua massima espressione. Il vino che si ottiene è di colore rosso rubino carico con sfumature violacee. Complesso al naso, si caratterizza con intense note di fiori rossi e viola. Presenti note di frutta rossa, in particolare prugna matura. Equilibrato in bocca, morbido e vellutato di grande struttura. Maturazioni fenoliche inadeguate possono portare a vini taglienti e poco armonici in bocca.
Azienda agricola Di Marzio
sede legale: Via Passo della Corte, 6,  Lanuvio (RM).
punto vendita: Via Monsignor Valerio Massaccesi, 5, Lanuvio (RM)
P.I. 10267171006 C.F. DMRNDA68C57H501N
Azienda agricola Di Marzio
sede legale: Via Passo della Corte, 6,  Lanuvio (RM).
P.I. 10267171006 C.F. DMRNDA68C57H501N
punto vendita: Via Monsignor Valerio Massaccesi, 5, Lanuvio (RM)
© 2018 Azienda Agricola di Marzio- tutti i diritti riservati - all rights reserved
Azienda agricola Di Marzio
sede legale: Via Passo della Corte, 6,  Lanuvio (RM).
P.I. 10267171006 C.F. DMRNDA68C57H501N
punto vendita: Via Monsignor Valerio Massaccesi, 5, Lanuvio (RM)
© 2018 Azienda Agricola di Marzio- tutti i diritti riservati - all rights reserved
© 2018 Azienda Agricola di Marzio- tutti i diritti riservati - all rights reserved
   © 2018 Azienda Agricola di Marzio tutti i diritti riservati - all rights reserved
Torna ai contenuti